venerdì 23 dicembre 2016

I dieci must del Natale triestino

Trieste, aria di Natale.
Ecco i dieci must del Nadale triestin.

  1. Scrivere una segnalazione al Piccolo sui alberi de Nadal che iera meo prima e anche dopo ma sicuro no desso.
  2. Far longhi con i Babbi Natale in giro perché noi volemo solo San Nicolò. (qua la dimostrazione scientifica che a Trieste c'è San Nicolò).
  3. Far la clanfa di Natale/Capodanno e cominciare il 2017 col squaraus beneaugurante.
  4. Scrivere una seconda segnalazione al Piccolo sui alberi de Nadal furlani.
  5. Sentirsi più buoni ma mandare tutti a remengo lo stesso. Ma con più benevolenza. Tipo: Bon dei se te vol te acompagno un saltin".
  6. Andare a cantare in giro i tre re ma no te vien in mente chi che i iera. Un sarà stado Franz Josef, i altri? Pilat?
  7. Organizzarti per tempo per andare a prendere i regali. Il 24 pomeriggio, a sportelade (da cui l'etimologia di "sporta", la borsa ove riporli).
  8. Regalare una copia del libro più cocolo del mondo: l'osmiza sul mare (ah, publicità oculta! :P)
  9. Fare il presepio facendo attenzione a non inserirvi nessuno seduto a terra, nessuno sdraiato su qualche panchina o pecorella e nessuna bici legata in giro, che no se sa mai.
  10. Fare l'albero. E poi scrivere una terza segnalazione al Piccolo che anche quel xe bruto e no xe più i alberi de una volta.

Bon, e adesso non vi resta che andare a comprare l'osmiza sul mare e regalarlo a tutti!
Se no San Nicolò el prossimo anno se vestirà de Babbo Natale per insempiar la gente, ocio!

L'Osmiza sul mare lo trovate in tutte le librerie di Trieste e Bisiacaria a 10 euri.
Oppure comodamente online a questo link.
O anche in formato ebook.



FOLLOW THE WHITE COCAL!

Nessun commento:

Posta un commento

Disi la tua, ale!